Di fotografia e progetti fotografici

Davanti a casa mia c’è un trombettista che si esercita da un anno con costanza. Ammetto che avrei preferito un hobby più silenzioso, ma sentire i suoi esercizi quotidiani mi ha permesso di percepire la sua evoluzione: ha iniziato con delle scale incerte e note sbagliate, e ora suona musica riconoscibile e piacevole. Ovviamente non è Duke Ellington, ma la sua ammirevole perseveranza mi ha insegnato tanto: e se avessi anch’io la stessa perseveranza in un hobby che risultati raggiungerei? Se avessi con la mia macchina fotografica la stessa costanza che ha avuto lui con la tromba, cosa otterrei? Ci sarebbe un miglioramento nella mia tecnica fotografica?

Sono mesi che leggo tanti libri e tanti blog fotografici, guardo le loro foto e me ne innamoro. Ma poi mi dico che io non sarò mai così brava, mi lamento e mi lagno.

Mi lamento perché non fotografo, perché gli altri fanno foto migliori della loro quotidianità, mi scoraggio, non edito le foto che scatto, mi lagno perché vorrei fotografare di più, meglio, e soprattutto vorrei imparare a raccontare la mia vita attraverso i miei scatti.

Lunedì era il mio compleanno, e ho ripensato al trombettista: la fotografia è il mio hobby, è quella cosa che mi fa brillare gli occhi quando ne parlo, che mi svuota la mente e mi porta altrove quando la pratico, insomma, la mia Nikon è la mia tromba.

Sono mesi che scatto foto che non edito, penso a post che non scrivo, mi lagno che vorrei fotografare di più e meglio… perché non dedicarmi con dedizione alla fotografia? Mi piacerebbe fare una piccola mostra ma non ho una serie di foto da esporre: mi manca un progetto fotografico, mi mancano foto che rappresentino il mio rapporto attuale con le immagini che scatto.

Approfitto quindi del mio 41esimo compleanno per prendere pubblicamente un impegno. Dedicherò quest’anno al più classico dei progetti fotografici: un tema fotografico alla settimana per 52 settimane. Seguirò il #thebethadilly52, il challenge settimanale di Bethadilly: ammiro molto il suo modo di raccontare la quotidianità, e partirò dalla settimana 18, quella dedicata al lifestyle. Pubblicherò le foto qui e sul mio Instagram e spero di vedere la mia fotografia migliorare di settimana in settimana, di mese in mese.

Ti racconterò anche dei miei piccoli viaggi con la mia Nikon D7000 al seguito, e soprattutto voglio raccontarti tutto quello che imparerò sulla fotografia, per aiutare anche te a migliorare insieme a me, se lo vorrai.

In fondo la passione è (r)iniziata a marzo, con un weekend a Viterbo e un dialogo interiore mentre preparavo la valigia: “Mi porto la reflex anche se pesa un sacco?” “Ma sì, dai!

Ho sbagliato la scelta dell’obiettivo, ho fotografato solo quello che mi piaceva, e ci ho ripreso gusto. Da quel momento la Reflex è quasi sempre in borsa, ho anche comprato un’apposita trousse imbottita per proteggerla un po’ di più. Ho già anche capito che tenerla in borsa non serve, devo proprio tenere la Nikon in mano perché solo così entro in “modalità fotografae inizio a vedere il mondo in modo diverso. È come se scattasse qualcosa nella mia mente: ho la fotocamera in mano e allora gli occhi cercano possibili inquadrature… e le trovano!

Le foto di quel weekend a Viterbo sono quelle di questo post: ero al BurBaCa, un bellissimo locale in cui abbiamo partecipato a un Digital Breakfast organizzato da Medioera e @colazioneinclusa. Per una che come me venera la colazione e la definisce sempre il suo pasto preferito, era un invito imperdibile!

Se vi capita di passare da Viterbo vi consiglio vivamente di fermarvi al BurBaCa a mangiare qualcosa. Dopo la colazione in compagnia, ci siamo ritornati anche per una cena in due, e ho mangiato una New York Cheesecake da urli: a distanza di più di un mese, la ricordo ancora con affetto, nostalgia e tanta tanta gola!

One thought on “Di fotografia e progetti fotografici

  1. Fiorella

    Ogni progetto inizia con un primo passo 🙂 in bocca al lupo per la tua iniziativa!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *