Io e la mia Plum Paper Planner

Plum paper planner chiusa con nome sulla copertina

Lo so, è uno strano periodo per parlare di agende… ma non è mai un brutto momento per parlare di organizzazione, washi tape e penne colorate.

Quest’anno ho fatto un cambio di agenda in corsa: gennaio e febbraio con la mia “solita” Moleskine nera ma da marzo ho fatto il salto verso un’agenda che venisse più incontro alle mie esigenze e ai sempre crescenti onori ed oneri da freelance.

Dopo aver sbavato a lungo sulla Life Planner di Erin Condren, il planner più famoso su You Tube, ho optato per una versione dal prezzo minore e soprattutto dalle spese di spedizione più umane: la Plum Paper.

La mia Plum Paper Planner

La Plum Paper Planner la potete acquistare sul negozio Etsy dedicato nel quale potete trovare tante varianti di copertina e di personalizzazione interna. La mia scelta è ricaduta su una versione con l’interno settimanale senza la separazione per ore dei giorni e con la copertina in fantasia oro sulla quale ho fatto scrivere il mio nome: la mia agenda è solo mia!

agenda aperta su vista settimanale

Come mi ci trovo? La uso da 3 mesi e devo dire che mi ci trovo benissimo. Lo spazio dedicato ad ogni giorno mi è sufficiente, mi piace aprire l’agenda e vedere così chiaramente quello che devo fare nella settimana. Per evidenziare alcuni eventi/appuntamenti ho iniziato ad usare sticker e washi tape che cerco di coordinare con il colore del mese in corso (si, sono un attimo fissata con gli abbinamenti di colore).

agenda aperta su vista mensile

All’inizio di ogni mese ci sono due pagine dedicate al planning mensile che mi servono per vedere a colpo d’occhio i post che devo scrivere e i miei spostamenti. Unico difetto è il fatto che, essendo un’agenda in lingua inglese, la settimana inizia con la domenica… ma solo nel planning mensile! In quello settimanale si va dal lunedì alla domenica, tranquilli!

Difetti? Sicuramente non è un’agenda piccola e leggera, ma per me che viaggio sempre con borse grandi non è un problema e il fatto di avere tanto posto per scrivere compensa questo difetto. Il vantaggio che me la fa preferire ad una Filofax è che non ci sono gli anelli a dare fastidio quando devo scrivere sulle pagine di sinistra: basta ripiegarla lungo la spirale e oplà che si riesce a scrivere senza nessun problema! In fondo all’agenda ho fatto aggiungere 20 fogli a righe per le note in modo da avere appunti veloci ed agenda sempre insieme e non avere un taccuino separato. Altro vantaggio è che, avendola acquistata a febbraio, ho potuto personalizzare il mese di partenza in modo da non sprecare fogli e farla durare comunque 12 mesi.

E se come me sentite la mancanza di un segnalibro per trovare al volo la settimana giusta… ecco qui come ho realizzato con l’aiuto di un piccolo cordino scamosciato (ma andrà bene un nastrino qualsiasi) un segnalibro doppio per evidenziare sia il mese che la settimana in corso: più di così!

video come fare segnalibro per agenda

E voi che agenda state usando? La riconfermerete per l’anno prossimo?

8 thoughts on “Io e la mia Plum Paper Planner

  1. giulia

    io la moleskine…ma mi sa che in questo anno di sqcuola mi avete fatto cambiare idea! Non avendo tempo per personalizzare troppo e usandola tanto per lavoro questa mi sembra proprio carina!!

    Rispondi

    1. Silvia Lanfranchi

      Io mi ci trovo proprio bene: fra l’altro è una botta di vita e di colore rispetto alla Moleskine… ogni tanto ci vuole! 🙂

      Rispondi

  2. Lisa

    L’unica cosa che mi separa tra avere una agenda come si deve, è l’acquisto del mio oggetto del desiderio #1 (http://cherrypics.eu/2015/07/oggetto-del-desiderio-1/) dopo di che, posso stampare e rilegare agende per tutti quanti, come e quando volete.

    Rispondi

    1. Silvia Lanfranchi

      Ho intravisto il video. No, non posso avere un altro oggetto del desiderio anch’io!!!! Non posso!!!
      Ma nel caso lo acquistassi tu sappi che sarò cliente fissa! 😀

      Rispondi

  3. Elisabetta

    eh. Io l’agenda me la sono fatta da sola lo scorso anno, con un raccoglitore A5 della tonalità violette/rosa pastello come copertina esterna, con la cover interna (quella dove ho scritto il mio nome) ed i mesi in cartoncino giallo tenue, e poi il planner fatto a settimana su una pagina…

    Rispondi

  4. Enrica

    Ciao, anche io pensavo di acquistarla e volevo chiederti come ti sei trovata con la spedizione. Quanto tempo ci ha messo ad arrivare e hai avuto problemi con la dogana?

    Rispondi

    1. Silvia Lanfranchi

      Ciao Enrica,
      nessun problema di dogana. Se non ricordo male ci ha impiegato un mesetto ad arrivare.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *