xmlns:fb='http://ogp.me/ns/fb#' xmlns:og='http://ogp.me/ns#'> La raccolta di Silvia

21 aprile 2014

Oddio è lunedì #8

Perché già il lunedì ed è un giorno difficile. Possiamo almeno provare a iniziare la settimana sognando e sorridendo?

È un lunedì diverso dal solito, lo so. È un lunedì di festa, oggi ci si può rilassare, fare cose belle con gli amici o la famiglia... ma una rubrica settimanale è una rubrica settimanale quindi io sono qui comunque per voi!
Buon lunedì e buona settimana cortissima: inizia domani e giovedì è già finita!

Una board di Pinterest 

Outfits I Love


Periodo di cambio armadi
Lasciamo stare l'ansia che la suddetta attività mi provoca anche solo all'idea di farla, ma mi toccherà per forza. Quindi è il caso di seguire anche qualche board interessante che proponga degli abbinamenti carini e portabili, da tutti i giorni, per abbinare in modo diverso i 4 stracci che ho nell'armadio!

Un profilo Instagram

Wendy's Look Book


Non amo particolarmente le fashion blogger ma per Wendy faccio una mega eccezione. L'ho conosciuta per caso grazie a un video sul suo canale You tube nel quale insegnava 25 modi per indossare una sciarpa, e da lì la seguo sul suo canale, sul suo blog e su Instagram. Ha uno stile molto elegante, spesso abbina pezzi diversi fra loro in modo impeccabile, le foto sono sempre molto belle... insomma. Seguitela!

Un oggetto

L'olio di cocco

Che amo i prodotti per il corpo naturali ve l'ho già detto qualche settimana fa parlando di trucco
Ovviamente cerco di stare attenta anche a quello che mi spalmo: sono fanatica di olio di Argan e burro di Karité, ma l'ultimo colpo di fulmine è stato l'Olio di Cocco. Ho preso questo barattolone da Ecco Verde e mi sta piacendo proprio tanto: lo uso per struccare gli occhi, come olio post-doccia sulla pelle umida e come impacco sui capelli. Lascia la pelle morbida, assolutamente non unta e soprattutto al profumo di biscottini al cocco. Meraviglioso!

Un indirizzo

Questa è la rubrica delle cose belle, no? E queste bambole sono fra le cose più belle che io abbia mai visto. 
Sono fatte a mano da Annalù che le disegna, le taglia, le cuce e le veste. Ogni bambola è unica, curata nei minimi dettagli, elegantissima con il suo guardaroba fatto di vestitini bon-ton e fotografata in un'atmosfera romantica eccezionale. 
Una di quelle creative da seguire perché farà sicuramente tanta strada.

17 aprile 2014

Da una damigiana....

Vi avviso, Questo è un post da ascoltare con la musica di sottofondo. 
Premete il tasto Play del video che vedete sotto e venite con me: vi racconto della trasformazione di una damigiana.


Ho sempre guardato con aria appassionata e vogliosa le damigiane che spesso vedevo abbandonate vicino ai cassonetti della spazzatura: quella grande bottiglia in vetro verde mi attirava, mi chiamava, mi dava spunti creativi bellissimi, ma non ho mai avuto il coraggio di fermare la macchina e caricarla nel bagagliaio.
Poi il mese scorso, chiacchierando con un amico davanti a un caffè, gli ho confessato questa mia debolezza: il desiderare una damigiana ma il non avere il coraggio di prenderla furtivamente
Mi ha sfidato. Mi ha detto che se l'avesse trovata lui me l'avrebbe portata. E così è stato. In realtà è stato pure fortunato perché alcuni suoi amici dovevano disfarsi di una damigiana e lui non ci ha pensato due volte ad acchiapparla per me!
Lo scambio dalla sua macchina alla mia è avvenuto in pieno centro. Da bagagliaio a bagagliaio. Furtivi come due spacciatori.
La damigiana prima di essere lavata

















Quindi avevo finalmente la mia damigiana. Si, ma ora?
Beh, innanzitutto andava liberata della sua base in plastica e quello è stato il modo di passare 10 minuti con le forbici in mano a sfogare la rabbia per una mattinata inconcludente. 
Liberata la "bottiglia" sono rimasta a guardarla qualche istante perché era già bellissima, ma richiedeva di essere lavata perché era sporca dentro e fuori. 
Damigiana nella vasca e via di olio di gomito! Qui devo ringraziare due amiche più abituate di me a questi lavori da cantina, che mi hanno dato due dritte utilissime per pulirla bene anche dentro: usare dei sassolini oppure del sale grosso insieme all'acqua e alla forza delle braccia per agitare il tutto.

La damigiana in vetro verde pulita per bene

Una volta pulita l'ho lasciata asciugare e poi l'ho collocata accanto al divano, dove gli occhi della mia mente la vedevano già. Ho infilato all'interno delle conchiglie e un lungo filo di lucine a Led e ho acceso la mia nuova lampada.

La damigiana pulita e accesa con le conchiglie e le luci all'interno

Ne sono totalmente innamorata. Mi capita di spegnere tutte le luci in casa e di restare incantata a guardare la luce che fa. E grazie alla Popi ho scoperto che proietta dei riflessi meravigliosi sulle pareti e sul soffitto. È come stare dentro l'acqua, guardare da dentro una piscina i riflessi delle onde disegnati dalla luce.

E da quando mi sono accorta di questa magia mi risuona in testa la melodia ipnotica e bellissima di "Underwater love":
 "...this must be underwater love...."
I riflessi sui muri e sul soffitto della lampada sembrano riflessi d'acqua
State già cercando una damigiana vuota?

14 aprile 2014

Oddio è lunedì #7

Perché già il lunedì ed è un giorno difficile. Possiamo almeno provare a iniziare la settimana sognando e sorridendo?

Una board di Pinterest 

Cleaning, Organizing & Storage Ideas

risorsa per pulizia, organizzazione e mettere in ordine
Ho poco tempo (e non mi ammazzo dalla voglia, lo ammetto) per pulire casa. Cerco di tenerla più in ordine che posso e vorrei qualcuno che se ne occupasse al posto mio, ma al momento non posso permettermelo. Quindi ogni tanto sfoglio Pinterest perché qualche idea geniale salta sempre fuori. 
E in questa board di idee furbe per organizzare e pulire casa ce n'è un'infinità! Si va dall'ordine nel frigorifero alle cassettiere per ordinare sacchetti e carta da regalo, dai planner per le pulizie ai trucchetti per avere la doccia sempre pulita col minimo sforzo. Casalinghe disperate, questa board fa per voi... ehm, no, per tutte noi! 

10 aprile 2014

Un weekend a Verona

Mi piace andare in giro, ma proprio tanto. E ultimamente devo dire che ho una buona compagna di viaggio: la Popi! È cresciuta, ha bisogni meno difficili da soddisfare rispetto a qualche anno fa, è tranquilla, si adatta alle novità senza problemi ed è sufficientemente chiacchierina da sostituire quasi la radio mentre guido (ecco, questo non è sempre un bene...)


Lo scorso weekend ci siamo fatte un'altra delle nostre mini-vacanze e siamo andate a Verona a trovare un'amica conosciuta al MammaCheBlog Creativo e che è diventata la mia compagna di banco virtuale al master: Lara, la blogger di Nasce, Cresce, Rompe.


Mentre preparavo le cose da mettere nel trolley a pois (senza quello non è viaggio) sono stata tentata di portare la Nikon. Poi ho riflettuto un po' e ho capito che volevo fosse un weekend leggero, anche dal punto di vista del bagaglio e ho optato per avere solo lo smartphone.
Dopo l'esperienza di Milano Marittima e quella di Firenze, anche stavolta ho creato un hastag che mi aiutasse a raggruppare le foto sul mio account Instagram: l'hastag creato stavolta è stato #weekendaverona.


Fra le altre cose, abbiamo visitato la Casa di Giulietta e Lara ha raccontato a una Popi completamente rapita, la storia di Romeo e Giulietta (devo assolutamente rivedere Romeo+Juliet di Buz Luhrmann!)


Lara è stata un'ottima guida: abbiamo girato tanto a piedi per Verona
E dopo averla percorsa in lungo e in largo posso dire che è una città che si presta tantissimo a un turismo lento: il centro storico è raccolto, curato, pieno di angoli meravigliosi e di piazze talmente belle da togliere il fiato.


Prossima destinazione? E chi lo sa! Ed è proprio questo il bello. Abbiamo alcune destinazioni in mente ma alcune al momento sono solo un (bel) sogno. Ma... mai dire mai!

E voi amate fotografare i vosti viaggi anche brevi? E nel caso che mezzo usate per farlo?

[inlinkz_linkup id=392444 mode=1]

07 aprile 2014

Oddio è lunedì #6

Perché già il lunedì ed è un giorno difficile. Possiamo almeno provare a iniziare la settimana sognando e sorridendo?

Oggi potrei anche rinominare la rubrica "Oddio è un lunedì da donnetta" perché ho preparato per voi degli spunti per i capelli e per il trucco. Lo stile è sempre il solito: robe semplici, consigli furbi e oggetti da sogno...
Buona lettura e buon lunedì!

Una board di Pinterest 



Ho portato i capelli lunghi per un sacco di tempo e sono bionda. Si, lo so, nelle ultime mie foto sono scura, ma è stato un colpo di testa (mai modo di dire fu più appropriato) e sto seriamente meditando di tornare al mio colore originale. Quando guardo le mie foto da bionda mi viene un sospiro malinconico: vorrà dire qualcosa, no? 
Fra le board che amo di più di Pinterest ci sono quelle con i tagli di capelli: sono LA fonte di ispirazione alla quale ricorro prima di andare dal parrucchiere.

03 aprile 2014

Mollette: dal bucato alla decorazione


Le foto da Instagram alla fine le ho stampate. Vi avevo segnalato alcuni servizi di stampa che mi sembravano interessanti. Io ho scelto la Polabox e sono contentissima: le foto sono di ottima qualità e il packaging è splendido.


Ora c'è lo step successivo: dove le metto? E soprattutto come?
Il dove è presto detto: gli sticker sulla parete dietro il mio letto, dopo 3 anni, mi hanno un po' stufato e li toglierò, stuccherò il muro (confessione da maschiaccio: mi piace un sacco stuccare i muri! ) e poi?

Sto cercando idee per appendere le foto senza rovinare né il muro né le foto. Ho scartato per ovvi motivi il biadesivo sul retro e i washitape sugli angoli delle stampe. Mi piacerebbe usare lo spago e le mollette di legno... e quindi mi sono tuffata su Pinterest per cercare l'idea giusta (vi ho già detto che lo adoro e perché qui e qui).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...